NUK


NUK. Comprendere la Vita.

Tutto quello che ti serve sapere a proposito del parto

Come so quando sto avendo delle contrazioni? Quale tipo di parto è più adatto a me, chi mi aiuterà? Rispondere a queste domande ti aiuterà ad affrontare il processo del parto.

Preparazione al Parto

I corsi preparto possono essere di grande aiuto e sono aperti a tutte le future madri, in particolare dalla 20° settimana di gravidanza in poi. Questi incontri servono per prepararsi fisicamente e mentalmente per il grande evento. Imparerai il modo corretto di respirare durante le contrazioni e le tecniche per affrontare le nuove esperienze che ti attendono. Potrai parlare con ostetriche o medici che ti aiuteranno a superare eventuali incertezze o paure; il tuo partner può accompagnarti ad alcune lezioni.

Le Fasi Iniziali del Parto

Tra i segnali che ti fanno capire di essere entrata in travaglio ci sono: la rottura delle acque, la perdita di sangue e le contrazioni regolari (queste sono le contrazioni dell'utero causate dagli ormoni). Se le contrazioni continuano per oltre un'ora è arrivato il momento di recarti in ospedale o di chiamare la tua ostetrica se hai optato per un parto in casa.

Il Parto

L'intero processo del parto può essere diviso in tre fasi. La prima è di solito la più lunga e si ha quando l'orifizio uterino si apre al massimo; all'inizio le contrazioni sono deboli e molto distanti tra loro. Poi segue la seconda fase del travaglio, quando l'evento tanto atteso finalmente succede - il bambino è nato. La fase finale del travaglio dura fino a quando la placenta viene espulsa insieme al cordone ombelicale e sacco amniotico. Successivamente potrai riposarti e godere le gioie della maternità. 

Il sollievo dal Dolore durante il Parto

Tutti sanno che il parto può essere doloroso. Il “quanto” dipende in gran parte da quale corso prende naturalmente il parto e dalla soglia del dolore della madre. Tuttavia, un’esatta conoscenza del processo del parto aiuta a ridurre il dolore; esistono infatti varie opzioni per il trattamento del dolore durante il parto. Per il sollievo dal dolore sono disponibili gamme di rimedi omeopatici, tecniche di rilassamento e di agopuntura, antidolorifici e anestesia epidurale (PDA in breve).        

Scegli il Luogo della Nascita

Il parto è un processo individuale, che è influenzato da una serie di fattori - incluso il luogo nel quale si sceglie di partorire. Prenditi il tuo tempo per cercare il posto giusto che fa per te. Documentati riguardo le varie opzioni per il parto e gli ausili disponibili come la sedia da parto, la spalliera e il parto in acqua, i tipi di cesareo praticati, il tipo di consulenza per l'allattamento al seno disponibile dopo il parto, così come la cura neonatale.

Potrai scegliere tra un parto in casa in un ambiente familiare, un centro gestito da ostetriche in un'atmosfera familiare oppure un parto in ospedale, col vantaggio di strutture mediche a portata di mano. Quest'ultima è l'opzione migliore se hai avuto complicazioni durante la gravidanza o se devi affrontare un parto gemellare.      

Il Primo Pasto del Bambino

La suzione e il riflesso di deglutizione del tuo bambino raggiungono il suo picco dopo solo due ore dalla nascita. Se tieni il tuo bambino tra le braccia, il suo senso dell'olfatto lo aiuterà a trovare il tuo seno che per lui è il miglior nutrimento possibile. Il pianto del neonato aiuta questo processo poiché facilita il rilascio di ormoni essenziali per l'allattamento al seno. Paura e stress possono rendere l'allattamento al seno impossibile per mamma e bambino. Quindi prenditi il tuo tempo e assicurati di ricevere il miglior consulto sull'allattamento. In molti ospedali, il consulto sull'allattamento costituisce già una parte integrale della cura neonatale. Magari non da subito, ma l'esperienza dimostra che praticamente ogni madre può allattare al seno, quindi non c'è nulla di cui preoccuparsi!

Capire il tuo Bambino

Il tuo bambino appena nato è una persona: scalcerà, piangerà, dormirà, e sarà affamato per tutto il tempo che vorrà.

Al fine di costruire un forte legame col tuo bambino, è importante che impariate a conoscervi; il modo migliore per fare questo è passare molto tempo insieme dall'inizio. Presto saprai riconoscere i  diversi segnali emessi dal bambino, e anche lui sarà in grado di farti capire come si sente. Se vi capite a vicenda, l'allattamento al seno sarà molto più agevole.

L'Ostetrica

I consigli di un'ostetrica sono preziosi nel periodo successivo alla nascita del tuo bambino. L'ostetrica sarà in grado di istruirti sull'allattamento al seno, così come sul monitoraggio delle perdite vaginali post-parto e sullo stato del tuo utero. Le ostetriche possono anche darti molti consigli sulla gestione pratica del tuo bambino.

Per maggiori informazioni vai al sito http://www.alfemminile.com/gravidanza/5-motivi-per-cui-l-ostetrica-e-preferibile-al-ginecologo-per-la-tua-gravidanza-s332284.html

 

 

Le 4 Fasi della Vita